Martedì, 14 Aprile 2020 11:48

Pizza fatta in casa ai tempi del Coronavirus: lievitazione rigorosamente lenta e in frigo

In questo periodo in cui siamo tutti costretti a trascorrere più tempo in casa a causa dell’ermergenza Covid-19, i fornelli si stanno rivelando dei grandi alleati: cucinare rilassa, tiene la mente occupata e stimola la nostra creatività.

 

Ogni sabato puntualmente, ormai da settimane, i social sono invasi di foto di pizze e panzarotti fatti in casa. Nei supermercati il lievito va letteralmente a ruba e tutti si ingegnano nel trovare la ricetta perfetta della pizza “versione #iorestoacasa”.

In questo articolo vi sveleremo passo per passo tutti i segreti per una pizza fatta in casa con lievitazione lenta in frigorifero e pochissimo lievito. La lievitazione in frigo consente all’impasto della pizza di crescere lentamente con pochissimo lievito, lo rende più digeribile e gustoso!.

 

Ingredienti

 

  • 400 grammi d’acqua
  • 2 cucchiaini di sale
  • 3,5 grammi di lievito di birra disidratato
  • 1 cucchiaino miele o zucchero
  • 600 grammi farina di tipo 1 o 2 oppure integrale
  • 2 cucchiai e mezzo di olio EVO

 

Procedimento

 

Come primo step, sciogliamo in un bicchiere d’acqua appena tiepida il lievito di birra disidratato con il cucchiaino di miele.

Cominciamo ad aggiungere la farina setacciata, il resto dell’acqua, l’olio e il sale. Impastiamo il tutto in impastatrice oppure a mano, con olio di gomito, per qualche minuto. Chi ha il Bimby potrà impostare la velocità Spiga per 2 minuti.

Lasciare riposare per 10 minuti il composto.
A questo punto il nostro impasto sarà molto morbido ed appiccicoso. Niente paura!
Versiamo l’impasto in una ciotola precedentemente unta di olio e ricopriamo bene con della pellicola.
Riponiamo il nostro impasto nel frigorifero, dove rimarrà per almeno 20 ore.

L’indomani, circa 3 ore prima dell’ora in cui desideriamo mangiare la nostra pizza, tiriamo fuori dalfrigo l’impasto e riversiamolo su una spianatoia cosparsa di farina.
Aggiungiamo farina all’impasto e cominciamo a formare le famose “pieghe”: stendiamo l’impasto e poi ripieghiamolo su sé stesso finché non raggiunge una certa compattezza.


Formiamo, quindi, dei panetti: ognuno corrisponderà ad una pizza.
Lasciamo a temperatura ambiente i panetti per un paio d’ore.
Successivamente, stendiamo ciascun panetto su una teglia ben oliata e farciamo a piacere!i.

 

Buon appetito!

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Iscriviti alla Newsletter

Calendario

« Agosto 2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31