Venerdì, 25 Febbraio 2022 09:34

CACIOCAVALLO GRATINATO

 

PREPARAZIONE

15 minuti

RICETTA

facile

voto medio

    

VOTA

Il caciocavallo gratinato al forno, accompagnato da bietole porri, è un secondo piatto vegetariano filante e goloso. La ricetta è facile da preparare e può essere cucinata e servita in terrine monoporzione.

INGREDIENTI

  • 4 fette di caciocavallo
  • 300 g di bietole
  • 2 porri
  • olio extravergine
  • sale
  • pepe
  • salvia
  • ESECUZIONE
  • FACILE
  • TEMPO PREPARAZIONE
  • 15 min
  • TEMPO COTTURA
  • 10 min - 15 min
  • PORZIONI
  • 4

Il caciocavallo è un formaggio a pasta filata che si riconosce per la classica forma a pera, ottenuta durante la lavorazione. Ha una crosta sottile e una pasta compatta di colore giallastro, che si intensifica con l’aumentare della stagionatura. Formaggi stagionati come il caciocavallo si sposano molto bene con erbe e verdure e si prestano a diversi tipi di preparazioni tra cui la gratinatura al forno. 
In questa ricetta il caciocavallo gratinato al forno è cucinato con bietole porri. Poichè i fitonutrienti dei porri sono presenti soprattutto nelle parti verdi, se li trovate comprateli piccoli le loro foglie saranno più tenere e potrete utilizzarle per intero. Potete cucinare e servire il caciocavallo gratinato in cocotte monoporzione oppure scegliere una pirofila grande da portare in tavola e spartire in modo conviviale.
Se cercate altre ricette sfiziose con il caciocavallo, potete provare le Polpettine di caciocavallo, croccanti all'esterno ma con un caldo e fondente ripieno, oppure le Crocchette di caciocavallo e carciofi, ottime per l'aperitivo.
ALTRE RICETTE GUSTOSETimballo di cicoria al fornoZucchine ripiene di provola e prosciutto affumicatoCestini di patate alla fontina filante

Iniziate la preparazione del caciocavallo gratinato facendo appassire i porri, tagliati a rondelle, in una padella con due cucchiai di olio extravergine. Dopo qualche minuto aggiungete anche le bietole spezzettate, 1/2 bicchiere di acqua e cuocete per circa 5 minuti mescolando regolarmente. 

Aggiustate di sale e pepe, disponete in quattro piccole pirofile e coprite con le fette di caciocavallo.

Cuocete in forno (funzione grill) a 180° fino a quando il formaggio inizierà a dorarsi. Servite il caciocavallo gratinato con qualche foglia di salvia.

 

Martedì, 15 Febbraio 2022 13:39

CROSTATA CON PANNA COTTA AI MIRTILLI

Crostata con panna cotta ai mirtilli è il dessert perfetto, fresco e goloso. È il dolce perfetto per la stagione calda perché è senza cottura.

Ingredienti per uno stampo da 24 cm

PER LA BASE

  • 500 gBiscotti secchi
  • 150 gBurro

PER LA FARCITURA

  • 150 gMirtilli
  • 150 gZucchero
  • 1/2Limone (Succo)
  • 400 mlPanna fresca
  • 100 mlLatte
  • 6 gGelatina in fogli

PER LA DECORAZIONE

 

 

 

 

 

Preparazione della crostata con panna cotta ai mirtilli

 

 

 

 

 

Per iniziare la preparazione della crostata con panna cotta ai mirtilli per prima cosa fate fondere il burro a fiamma bassa e lasciate raffreddare. Tritate i biscotti in un robot da cucina e aggiungete il burro fuso freddo. Lavorate nuovamente con il robot per amalgamare il tutto. Versate il composto di biscotti e burro in uno stampo per crostate da 24 cm. Livellate bene aiutandovi con un cucchiaio per formare una base liscia e dai bordi alti. Riponete in freezer per 30 minuti.

Nel frattempo prepariamo la farcitura della crostata.

In un pentolino unite 50 grammi di zucchero semolato ai mirtilli e al succo di mezzo limone. A fiamma bassa fate cuocere una decina di minuti, fin quando lo zucchero non sarà completamente sciolto e i frutti ammorbiditi. Dopodiché frullate e filtrate il composto.

In un altro pentolino fate scaldare la panna, con il latte e con il restante zucchero, fino a farlo sciogliere completamente  poi unite la gelatina fatta ammorbidire in acqua fredda e ben strizzata.

Spegnete il fuoco, aggiungete la purea di mirtilli e mescolate con una frusta a mano facendo amalgamare bene gli ingredienti. Infine lasciate raffreddare completamente a temperatura ambiente.

Versate la panna cotta sulla base di biscotti che avrete recuperato dal freezer. Non preoccupatevi se risulterà liquida poiché la gelatina si attiverà successivamente.

Infine lasciate raffreddare in firogrifero per 4-5 ore.

Prima di servire, decorate la crostata con mirtilli freschi, foglioline di menta e tutto quello che vi suggerisce la vostra fantasia.

 

 

Venerdì, 11 Febbraio 2022 09:14

RICETTA CASTAGNOLE

TEMPI DI PREPARAZIONE

Preparazione

Cottura

Totale

15 min + 30 min di riposo dell’impasto

20 min

35 min

INGREDIENTI

Quantità per circa 30 pezzi

  • 200 gr di farina ’00
  • 1 uovo grande*
  • 40 gr di burro morbido (in alternativa 30 gr di olio di semi di girasole)
  • 50 gr di zucchero semolato
  • buccia grattugiata di 1 limone non trattato
  • semi di 1 bacca di vaniglia (in alternativa 1/2 bustina di vanillina)
  • 1 cucchiaio di liquore Strega (in alternativa liquore all’ Anice o quello che preferite)*
  • 1 pizzico di sale
  • 6 gr di lievito in polvere per dolci
  • 700 ml di olio di semi di girasole i per friggere
  • 200 gr  circa di zucchero semolato* per condire le castagnole

PROCEDIMENTO:

Come fare le Castagnole morbidissime secondo la ricetta originale

Prima di tutto mescolate la farina con il lievito ben setacciato e disponete a fontana su una spianatoia o un piano di lavoro. Al centro aggiungete lo zucchero, l’uovo, la buccia di limone, la vaniglia, il burro morbido tagliato a pezzetti, il sale e il liquore.

Poi impastate con le mani partendo dal centro, si formerà una crema densa:

Impastate qualche secondo fino a raccogliere tutta la farina ed ottenere un impasto omogeneo e liscio:

L’impasto delle castagnole è morbido, leggermente unto, ma non  troppo appiccicoso, benchè meno, duro. Se avete rispettato le dosi degli ingredienti, la consistenza sarà perfetta. Se avete utilizzato un uovo piccolo aggiungete 1 cucchiaio d’uovo per bilanciare la consistenza.

Avvolgete l’impasto in una pellicola per alimenti e lasciate riposare a temperatura ambiente per circa mezz’ora.

Al termine del tempo indicato staccate dall’impasto totale, dei pezzetti  di pasta che abbiano un peso di 10 gr , strofinateli tra i palmi delle mani fino ad ottenere delle palline lisce:

Castagnole Fritte: come friggere le Castagnole perfettamente leggere e senza unto

Di solito per la frittura prediligo un pentolino piccolo a bordi alti, in modo che si possa cambiare l’olio almeno 1 volta, senza sprecarne troppo. Se avete una friggitrice, potete sostituirla al pentolino.

Ponete il pentolino con metà dell’olio indicato su fuoco moderato (non troppo alto) lasciate scaldare 2 – 3 minuti. Quando l’olio inizia a venarsi è caldo, prendete un pezzetto d’impasto piccolo, immergetelo nell’olio come prova, se sale a galla riempiendosi di bollicine l’olio è pronto: ha raggiunto la temperatura di 173° – 175°  ideale per questo tipo di fritto. Se il pezzetto di impasto resta fermo sul fondo, l’olio è freddo. Se il pezzettino si colora subito di marrone, l’olio ha superato i 190° ed è troppo caldo; quindi tirate subito fuori la pallina immersa nell’olio e allontanate il pentolino dal fuoco. Lasciate intiepidire l’olio per qualche secondo poi riponetelo sul fuoco.

Friggete pochi pezzi alla volta 4 -5 massimo. Girateli con una schiumarola di tanto in tanto e monitorate che la cottura avvenga lentamente. Il fritto deve colorarsi a poco a poco.

Basteranno meno di 2 minuti

colate le Castagnole quando sono ben dorate su un piatto foderato di carta assorbente e ricominciate l’operazione.

Quando avrete fritto la metà delle Castagnole, abbiate cura di cambiare l’olio, questo affinché tutte le vostre frittelle risultino tutte ben dorate,  chiare  e profumate!  La frittura peggiore è quella troppo scura, che odora di olio “stracotto” il che non è solo dovuto all’olio troppo bollente, ma anche a quello non cambiato.

Condire le Castagnole

Quando le Castagnole si saranno leggermente intiepidite tuffatele nella metà dello zucchero indicato. Cambiate lo zucchero dopo aver passato la metà delle castagnole. Lo zucchero tende ad assorbire l’olio:

 

Mercoledì, 09 Febbraio 2022 12:00

TORTINO CUORE MORBIDO AL CIOCCOLATO

INGREDIENTI PER 4 TORTINI

     Cioccolato fondente al 70% 110 g

Burro a temperatura ambiente 110 g

Uova (2 grandi) 120 g

Zucchero 40 g

Farina 00 25 g

PER GLI STAMPINI

Burro q.b.

Farina 00 q.b.

 

PER SPOLVERIZZARE: Zucchero a velo q.b.

PREPARAZIONE

Per realizzare il tortino di cioccolato con cuore fondente per prima cosa sciogliete il cioccolato a bagnomaria insieme al burro, mescolando continuamente  Una volta sciolto, lasciatelo raffreddare fino alla temperatura di 30°  Se non avete un termometro potete lasciarlo a temperatura ambiente per circa 20-25 minuti. Nel frattempo imburrate e infarinate 4 stampini di alluminio .

Quando avrà raggiunto i 30°, trasferite il composto di burro e cioccolato in un mixer con lame di acciaio . Mentre il mixer è in funzione unite lo zucchero all’interno  e aspettate che sia ben amalgamato, poi versate a filo le uova sbattute .

Quando anche le uova saranno state assorbite aggiungete la farina e continuate a frullare per ottenere un composto liscio e omogeneo . Riempite gli stampini con 70 g di composto l’uno, aiutandovi con un sac-à-poche o un cucchiaio ; il composto dovrà arrivare a circa due terzi dello stampino.

Mettete gli stampini in congelatore per almeno 6 ore, meglio se per una notte intera . Quando i tortini saranno congelati, disponeteli in una teglia  e cuocete in forno ventilato preriscaldato a 200° per 7 minuti, sul ripiano medio .

 

Trascorso il tempo di cottura, sformateli delicatamente capovolgendo gli stampini sul piatto , poi spolverizzate con zucchero a velo e servite subito il vostro tortino di cioccolato con cuore fondente.

Martedì, 02 Novembre 2021 21:01

Il castagnaccio è il dolce tipico dell’autunno

Il castagnaccio, o baldino o pattona, è un dolce molto particolare ma abbastanza facile da realizzare, preparato con la farina di castagna e arricchito con uvetta, pinoli, noci e rosmarino.

Giovedì, 07 Ottobre 2021 08:47

Le 5 migliori qualità di zucca da intagliare e cucinare per Halloween

Halloween si avvicina e non c’è niente di meglio di una zucca, anche a tavola.

La zucca di Halloween, infatti, è commestibile. Come scegliere, però, le migliori qualità da intagliare e mangiare, senza sprecare semi e polpa una volta intagliata?

Martedì, 21 Settembre 2021 09:43

Ritorno in classe dopo la Dad. Cosa mettere nello zaino?

Settembre significa scuola. Dall’asilo all’università, il mese di settembre segna la fine delle vacanze estive e soprattutto il ritorno alla normalità fatta di lezioni al mattino, compiti a casa e risate tra compagni di classe.

Lunedì, 19 Luglio 2021 10:34

Peperone che passione

Il peperone è uno dei maggiori protagonisti delle tavole estive ed in particolare delle ricette di agosto. Ad agosto, infatti, cresce la voglia di consumare cibi freschi e dissetanti, capaci di reintegrare il nostro organismo dei sali minerali persi durante le giornate più calde.

Lunedì, 05 Luglio 2021 10:56

Luglio e l’albicocca: amici per la pelle

L’albicocca è uno dei frutti dell’estate che meglio riescono a conciliare proprietà nutritive con freschezza e sapore. 

Giovedì, 03 Giugno 2021 13:09

A giugno fai il pieno di salute per l’estate

La spesa di stagione di giugno aiuta a mettersi in forma per la prova costume con cibi sani e naturali. Per essere in perfetta forma per la spiaggia, la dieta di giugno è il regime ideale da seguire per farsi trovare preparati e sfoggiare un fisico in salute. 

Iscriviti alla Newsletter

I più Letti

Calendario

« Febbraio 2023 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28